Riportiamo di seguito un estratto dell’articolo pubblicato sulla rivista “The Journal of Sport and Anatomy” inerente la Terapia neuropsicomotoria in acqua.

Analizzando il percorso riabilitativo in acqua di un bambino affetto da sindrome di Mowat-Wilson in un periodo di 12 mesi, ci si è proposti di dimostrare l’appropriatezza e la validità dell’intervento idrokinesiterapico, ritenendo lo strumento “acqua” efficace e adeguato nel trattamento non solo della sindrome descritta in questo lavoro ma in tutte quelle sindromi che presentano in comorbilità deficit neuro cognitivi.

AUTORI

Grazia Cocciolo: Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, idrokinesiterapista ANIK, Milano

Romana Costagliola: Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, idrokinesiterapista ANIK, Napoli

 

L’intero articolo è disponibile  su :
http://www.jsa.press/articoli/approccio-multidisciplinare-vs-approccio-monodisciplinare-nel-dolore-cronico-lombarerisultati-a-confronto/13506

Sport and Anatomy Fascicolo 2 – 2016
@ Pisa University Press 2016
Pubblicato: 15 settembre 2016

Richiedi informazioni su Terapia neuropsicomotoria in acqua nel trattamento dei gravi disordini neurocognitivi: la sindrome di Mowat-Wilson

Trova l'idrokinesiterapista più vicino a te

Seleziona una zona

Se non trovi una corrispondenza contattaci e provvederemo ad indicarti il miglior professionista
operante nella zona di tuo interesse

CONTATTACI