Riportiamo di seguito un estratto dell’articolo pubblicato sulla rivista “The Journal of Sport and Anatomy”.

L’ictus è una sindrome caratterizzata dall’esordio improvviso di deficit neurologici focali o diffusi.

Il quadro clinico presenta sintomi variabili, l’ipertonia spastica è il segno caratteristico trattato in sede riabilitativa.

Questo progetto valuterà l’efficacia dell’idrokinesiterapia in termini di: tolleranza, recupero funzionale, autonomia e qualità di vita. Lo studio prenderà in esame dieci soggetti con stroke che saranno sottoposti a trattamento riabilitativo in acqua secondo i criteri del metodo Approccio Sequenziale e Progressivo, A.S.P. Si valuteranno i parametri spaziotemporali del cammino, la spasticità con la Modified Ashworth Scale, MAS, le capacità motorie con la Fugl-Meyer Assessment, FMA, le autonomie con la Functional Independence Measure, FIM, l’equilibrio e la deambulazione con il Tinetti test, la presa fine dell’arto superiore con il Nine-hole Peg Test.

Questo progetto vuole mostrare la validità e l’efficacia del trattamento riabilitativo in acqua per proporre l’idrokinesiterapia come strumento utile per la riabilitazione dei pazienti con stroke.

AUTORI

M.A. MANGIAROTTI, E.CARANO
ANIK Associazione Nazionale Idrokinesiterapisti, Roma
IRCCS Neuromed, Pozzilli, Isernia

L’intero articolo è disponibile  su :

http://www.jsa.press/articoli/approccio-multidisciplinare-vs-approccio-monodisciplinare-nel-dolore-cronico-lombarerisultati-a-confronto/13506

Sport and Anatomy Fascicolo 1-2017
@ Pisa University Press 2017
Pubblicato: 15 dicembre 2017

Richiedi informazioni su La variazione della spasticità nell’emiplegico: l’esercizio terapeutico in acqua

Trova l'idrokinesiterapista più vicino a te

Seleziona una zona

Se non trovi una corrispondenza contattaci e provvederemo ad indicarti il miglior professionista
operante nella zona di tuo interesse

CONTATTACI