Riportiamo di seguito un estratto dell’articolo pubblicato sulla rivista “The Journal of Sport and Anatomy”.

L’ictus è una sindrome caratterizzata dall’esordio improvviso di deficit neurologici focali o diffusi.

Il quadro clinico presenta sintomi variabili, l’ipertonia spastica è il segno caratteristico trattato in sede riabilitativa.

Questo progetto valuterà l’efficacia dell’idrokinesiterapia in termini di: tolleranza, recupero funzionale, autonomia e qualità di vita. Lo studio prenderà in esame dieci soggetti con stroke che saranno sottoposti a trattamento riabilitativo in acqua secondo i criteri del metodo Approccio Sequenziale e Progressivo, A.S.P. Si valuteranno i parametri spaziotemporali del cammino, la spasticità con la Modified Ashworth Scale, MAS, le capacità motorie con la Fugl-Meyer Assessment, FMA, le autonomie con la Functional Independence Measure, FIM, l’equilibrio e la deambulazione con il Tinetti test, la presa fine dell’arto superiore con il Nine-hole Peg Test.

Questo progetto vuole mostrare la validità e l’efficacia del trattamento riabilitativo in acqua per proporre l’idrokinesiterapia come strumento utile per la riabilitazione dei pazienti con stroke.

AUTORI

ANIK Associazione Nazionale Idrokinesiterapisti, Roma

L’intero articolo è disponibile  su :

http://www.jsa.press/articoli/approccio-multidisciplinare-vs-approccio-monodisciplinare-nel-dolore-cronico-lombarerisultati-a-confronto/13506

Sport and Anatomy Fascicolo 1-2017
@ Pisa University Press 2017
Pubblicato: 15 dicembre 2017

Richiedi informazioni su La variazione della spasticità nell’emiplegico: l’esercizio terapeutico in acqua

Trova l'idrokinesiterapista più vicino a te

Seleziona una zona

Se non trovi una corrispondenza contattaci e provvederemo ad indicarti il miglior professionista
operante nella zona di tuo interesse

CONTATTACI