L’idrokinesiterapia nel trattamento del paziente con linfedema

Il linfedema è una patologia tutt’ora poco conosciuta e pertanto non considerata in tutti i suoi aspetti.

L’importanza dell’assistenza riabilitativa per patologie vascolari nasce dal fatto che oltre ad essere invalidanti, sono quasi sempre croniche, spesso ingravescenti se non trattate e hanno un forte impatto psicologico sulla persona a causa del danno estetico e soprattutto funzionale che causano.

Se prendiamo in considerazione un paziente con linfedema oltre all’edema che caratterizza il gonfiore dell’arto o degli arti, si nascondono dietro ad esso una serie di aspetti fortemente invalidanti sia da un punto di vista funzionale che psicologico.

Queste considerazioni ci hanno portato a ricercare una modalità riabilitativa basata sul METODO A.S.P. (Approccio Sequenziale e Propedeutico) dell’ANIK che ci desse la possibilità di intervenire su tutti gli aspetti del trattamento e non solo sulla riduzione centimetrica dell’edema.

Inoltre la frequente difficoltà a far muovere persone con eccesso ponderale o con forti dolori, sia di natura neurale che di natura muscoloscheletrica, ci ha spinti alla ricerca di un approccio diverso dalla riabilitazione classica utilizzata fino ad ora.

Quali vantaggi offre l’idrokinesiterapia nel trattamento fisico combinato del linfedema?

Sicuramente la parziale assenza di gravità creata dall’ambiente acquatico ci permette, per prima cosa, di effettuare una valutazione efficace sui reali squilibri muscolari, di far espletare al paziente tutti i movimenti che in realtà non ha perso ma ha solo rinunciato a fare a causa del troppo peso perciò la possibilità di migliorare il trofismo muscolare, ampliare il ROM (Range Of Motion) articolare, lavorare sullo schema corporeo alterato, ridurre le retrazioni muscolari.

La grande valenza riabilitativa dell’idrokinesiterapia non si esaurisce al campo fisioterapico ma tocca anche il campo sociale, ricreativo e psicologico.

La reintegrazione sociale viene maggiormente raggiunta in un ambiente acquatico dove il paziente si trova a dover interagire in maniera più significativa con il Fisioterapista e con le altre persone presenti nella piscina.

Inoltre si trova a dover affrontare l’aspetto estetico e psicologico della patologia.

Spesso questi pazienti tendono a nascondere l’arto edematoso in quanto ritenuto antiestetico sia ai loro occhi che agli occhi degli altri.

 

Alcuni esempi di interventi

Dalla prova si evidenzia la difficoltà a mantenere la posizione a causa della retrazione del grande e piccolo pettorale e dei tessuti cutanei irradiati

Esercizio da svolgere: l’obiettivo in ambito vascolare è di mantenere il braccio in immersione per sfruttare l’effetto compressivo dell’acqua; lavoro sullo schema corporeo e sulle retrazioni muscolari e cutanee; recupero del trofismo muscolare.

In questo paziente viene evidenziata la differenza di forza tra l’arto edematoso che non riesce a contrastare la spinta della ciambella e l’arto sano che affonda di più.

La pressione esercitata dall’acqua sulle superfici del corpo svolge un effetto drenante a livelli pressori fisiologici oltre che un micromassaggio superficiale legato alla sua densità

Modalità di esecuzione: il paziente deve mantenere l’arto superire in completo affondamento e con la mano aperta controllare la palla sott’acqua.

Obiettivi: in ambito vascolare è importante per il controllo della spalla nonché per un lavoro di propriocettività sulla mano, il tutto svolto in affondamento per sfruttare l’effetto drenante dell’acqua.

 

Ulteriori vantaggi dell’idrokinesiterapia per la cura del linfedema

Un altro aspetto che concorre al drenaggio linfatico è la ginnastica respiratoria diaframmatico che effettua un azione di drenaggio in senso centripeto e che viene favorita dal variare dei volumi polmonari durante l’esecuzione degli esercizi.

Altro aspetto da considerare riguarda l’incidenza delle infezioni cutanee legate all’attività in piscina. In riabilitazione vascolare è luogo comune pensare che l’ambiente acquatico possa aumentare l’insorgenza di linfangiti da attribuire a problematiche dermatologiche.

Nel nostro studio campione non è emerso nessun aumento di tali problematiche rispetto a pazienti non trattati in acqua dato che l’attività di idrokinesiterapia viene svolta sempre in ambienti protetti e controllati.

Da tutto ciò si può notare non solo l’effetto positivo dell’idrokinesiterapia nel trattamento del linfedema ma anche la possibilità di trattare contemporaneamente con ogni singolo esercizio le diverse aree compromesse dall’edema offrendo anche vantaggi in un ottica di risparmio di tempo dato che la maggior parte delle strutture deve sottostare ai tempi imposti dalla ASL.

Conclusioni

Abbiamo potuto verificare come tutti i deficit legati ad un arto edematoso siano migliorati non solo in tempi più brevi ma anche con risultati migliori e senza dolore.

I pazienti stessi sono rimasti piacevolmente sorpresi dal senso di rilassamento che provavano a fine idrokinesiterapia, sentendosi più leggeri e “liberi”.

In particolar modo abbiamo notato una ripresa della forza muscolare legata ai gesti funzionali della vita quotidiana, favorita anche da una maggior articolarità. Inoltre i pazienti hanno espresso un ottimo giudizio sull’eseguire la terapia in un ambiente più “informale” e più ludico.

Dall’esperienza avuta ci siamo accorti di quanto effettivamente il trattamento in acqua garantisca una maggiore globalità che si esprime in un benessere psico-fisico provato dal paziente che non otteniamo durante le sedute classiche ( ad esempio il linfodrenaggio manuale). Dati gli ottimi risultati ottenuti in così breve tempo siamo convinti di continuare questo studio per poter avere un maggior numero di informazioni tali da poter divulgare dati statistici che diano maggior scientificità al nostro lavoro.

Ft. Aniello Cristina

Ft. Calabrese Sergio

Ft. Piccione Sara

Richiedi informazioni su L’idrokinesiterapia nel trattamento del paziente con linfedema

Trova l'idrokinesiterapista più vicino a te

Seleziona una zona

Se non trovi una corrispondenza contattaci e provvederemo ad indicarti il miglior professionista
operante nella zona di tuo interesse

CONTATTACI